Cookies disclaimer
By continuing your browsing, you accept the deposit of third-party cookies for audience measurement (Google Analytics), to offer you share buttons, social content downloads.
I AGREE
I REFUSE

May 2023

La Regione Auvergne-Rhône-Alpes, che sorge nella zona sud-orientale della Francia, si contraddistingue nel campo del MedTech, in particolare nelle zone del Rodano e dell’Isère e delle metropoli di Saint-Etienne e Clermont-Ferrand.

———————

I campi di attività principali su cui si fonda la produzione di questo fruttuoso settore sono molteplici e tendenzialmente localizzati per settore:

  • Nella Loira, nella Drôme e nell’Alta Savoia prevale la specializzazione delle attività legate alla progettazione e alla produzione di dispositivi medici;
  • Le attività legate alla sanità elettronica sono ben rappresentate nel Rodano, nell’Isère e nella Drôme;
  • La Savoia è specializzata nella progettazione e produzione di strumenti diagnostici.

———————

Con 469 aziende e circa 22.000 dipendenti, la Regione francese Auvergne-Rhône-Alpes si posiziona, dunque, come uno dei principali attori nel settore Medtech al mondo, generando un fatturato regionale stimato in 6,4 miliardi di euro

La presenza di grandi gruppi come Biomérieux e Becton Dickinson, nonché la moltitudine di start up innovative sparse sul territorio e l’eccellenza della ricerca accademica, dimostrano indiscutibilmente la ricchezza e il dinamismo dell’ecosistema regionale, il quale si caratterizza principalmente da un tessuto industriale composto per l’81% da microimprese e PMI.

Inoltre, in Francia, il 27% delle aziende è di proprietà straniera, soprattutto europea, denotando come il mercato locale sia un mercato maturo, aperto agli investimenti esteri.

———————

Sono una dimostrazione della competitività della Regione nel settore del MedTech diversi casi studio, tra cui quello del cluster Lyonbiopole, un ecosistema sanitario innovativo e fertile a vocazione internazionale, le cui aree strategiche di intervento sono farmaci per uso umano, farmaci veterinari, diagnostica, dispositivi e tecnologie mediche. Esso nasce con lo scopo di stimolare la R&S, promuovere lo sviluppo economico dei suoi membri, sostenerli nell’internazionalizzazione, permettere loro di beneficiare di infrastrutture industriali per far crescere i loro progetti e infine promuovere l’intero ecosistema attraverso azioni di comunicazione.

———————

COSA PUO’ FARE ALTIOS ITALIA PER LA VOSTRA AZIENDA?

A fronte della centralità che questo settore sta avendo, Altios Italia sta collaborando con l’Agenzia Regionale Auvergne-Rhône-Alpes Entreprises al fine di sostenere le imprese e le industrie italiane in tutte le fasi della loro crescita: creazione, sviluppo, innovazione, internazionalizzazione.

Sono promossi, in questo senso, molteplici finanziamenti e sostegni nei confronti di quelle realtà che decidono di investire il loro sviluppo internazionale nella Regione, le quali si vedranno accompagnate nell’intero processo di insediamento e di ricerca di personale, nonché collegamento con l’ecosistema locale.

———————

Per maggiori informazioni sulla Regione, su possibili investimenti e dislocazioni sul territorio, contattare : g.rossi@altios.com

——————

Sources:

https://invest-in-auvergnerhonealpes.com/

January 2023

Il settore MedTech in Cina sta rapidamente diventando il settore più attraente per gli investitori. Con un tasso di importazione del 70%, la Cina è uno dei più grandi centri di produzione di dispositivi medici al mondo, nonché un mercato dominato da società multinazionali straniere. In questo contesto dinamico, quali saranno le potenziali sfide e le chiavi del successo per gli operatori stranieri nei prossimi anni?

Principali dati di mercato

Il mercato MedTech cinese è cresciuto a un ritmo costantemente rapido negli ultimi cinque anni e nel 2019 ha raggiunto i 7,82 trilioni di RMB (1,1 trilioni di dollari USA) , con un aumento del 10% rispetto a quello dell’anno precedente.

Per le aziende che intendono investire in questo promettente settore, è fondamentale conoscere le statistiche dell’industria MedTech cinese:

  • Nel 2020, il PIL cinese ha registrato una crescita più lenta del 2,3%, ma la sua spesa sanitaria è comunque aumentata da 6584,14 miliardi di RMB (1.033,1 miliardi di dollari) nel 2019 a 7230,64 miliardi di RMB (1.134,5 miliardi di dollari) l’anno successivo. Tuttavia, è ancora il secondo settore in più rapida crescita al mondo .
  • Si prevede che le entrate della Cina nel mercato della tecnologia medica raggiungeranno i 40,96 miliardi di dollari nel 2022.
  • Il segmento più grande del mercato è quello dei dispositivi medici, con un volume di mercato previsto di 29,07 miliardi di dollari nel 2022.
  • Entro il 2027, le entrate dovrebbero mostrare un tasso di crescita annuale (CAGR 2022-2027) dell’8,12%, con un volume di mercato di 60,51 miliardi di dollari.
  • Nel confronto globale, la maggior parte delle entrate sarà generata negli Stati Uniti (200,20 miliardi di dollari nel 2022).

Tendenze del mercato MedTech

La tecnologia medica cresce costantemente a causa dell’invecchiamento della popolazione cinese: si prevede che gli anziani raggiungeranno i 300 milioni entro il 2025 e i 400 milioni entro il 2035. Grazie a un forte rimbalzo della strutturazione dei ricavi nel 2022 e a un aumento costante nel 2023, si prevede una crescita stabile e costante del settore, come già visto prima del Covid-19.

Ciò garantisce investimenti sostenuti in ricerca e sviluppo, una proliferazione di servizi sanitari e l’implementazione della tecnologia esistente.

Inoltre, il mercato presenta notevoli opportunità di crescita. Ciò è possibile poiché il governo cinese ha recentemente definito molteplici iniziative per sostenere la crescita e l’innovazione a lungo termine nell’erogazione dell’assistenza sanitaria. Per quanto riguarda questo settore, sarà più presente nel 14° piano quinquennale (che copre il periodo 2021-25) rispetto al 13° piano quinquennale.

La strategia di ingresso nel mercato cinese per gli operatori stranieri

Le società estere internazionali che desiderano entrare in Cina, di solito operano in tre modi:

  1. Investimenti diretti creando una base in Cina tramite l’apertura di una WOFE, una filiale o una JV.
  2. Partnership con gli OEM
  3. Importare per vendere sul mercato.

Tuttavia, le cose si stanno evolvendo. A seguito dei recenti cambiamenti globali, dopo la pandemia e la tesa ristrutturazione politica, la maggior parte delle aziende ha capito qual è il modo migliore per trarre vantaggio dal redditizio mercato cinese.

Ora le aziende si stanno concentrando sulla monetizzazione vendendo ai mercati locali anziché esportare. Mentre si sviluppano con il mercato finale, le imprese scelgono di acquisire quote di mercato maggiori localizzando la filiera, rispondendo rapidamente alla domanda dei clienti e approfittando di politiche fiscali favorevoli agli investimenti in R&S.

Con la localizzazione, le società hanno arricchito i propri incentivi finanziari, tra cui, ma non solo, una riduzione dell’imposta sulle società del 15% e la riduzione dell’IVA.

A livello di modello di business, le major MedTech stanno uscendo dalle loro zone di comfort con partnership intersettoriali con colleghi, aziende farmaceutiche, fornitori e clienti per soluzioni per malattie e salute.

Alcuni casi di studio da esplorare sarebbero la partnership di Radiometer con AstraZeneca per le malattie renali , Illumina e Sanofi per i trattamenti delle malattie rare e altro ancora.

Conclusione

Con la strategia e le partnership giuste, l’industria MedTech cinese offre opportunità significative. Le aziende Medtech dovrebbero evolversi e innovare per stare al passo con il sistema sanitario fortemente guidato dalle tendenze digitali data-driven.

Vuoi saperne di più?

Se vuoi maggiori informazioni sul mercato cinese, puoi anche leggere il nostro articolo : Hong Kong Bouncing Back

——————

Se volete entrare in nuovi mercati internazionali o per maggiori informazioni contattare v.ricciardi@altios.com

———————