LE CLEANTECH: Lo sviluppo del settore nella Regione Auvergne-Rhône-Alpes per un futuro più sostenibile

July 2023

La Regione Auvergne-Rhône-Alpes, che sorge nella zona sud-orientale della Francia, spicca in questo campo non solo per il continuo sviluppo di soluzioni innovative, ma soprattutto per il suo essere un territorio fertile per le imprese che lavorano nelle cleantech.

Vi sono, in questo senso, diversi poli di eccellenza che promuovono la decarbonizzazione e lo sviluppo di processi sostenibili. Tra questi, TENERRDIS, il quale, vantando 1024 progetti premiati e 416 progetti finanziati, rappresenta ad oggi il fulcro della competitività per la transizione energetica. Questo cluster, infatti, con i suoi 262 membri, promuove la crescita e il potenziamento delle attività sostenibili e mobilita diversi attori fondamentali per l’innovazione sostenibile.

———————

L’evoluzione della Regione in questo settore è stata possibile soprattutto grazie alla diffusione di diversi centri di ricerca e sviluppo, che le hanno permesso, tra le altre cose, di ottenere il primato come regione francese per il maggior numero di imprese nello sviluppo di tecnologie di biometano e bioGNV.

Il Dipartimento, inoltre, vanta il 19% dei brevetti francesi del settore e si colloca nella top 3 della classifica di leader mondiali nella R&S per il settore dell’energia solare.

———————

Diverse sono, dunque, le attività promosse dalla Regione al fine di ampliare questo fruttuoso cluster. Tra queste, l’erogazione di sostegni di tipo economico per le industrie che promuovono la sostenibilità ambientale.

Per le imprese che lavorano nei settori della microelettronica e dell’idrogeno, per esempio, sono stati stanziati oltre 12 milioni di euro, al fine di sostenerne lo sviluppo, la dinamicità e la diffusione.

———————

I progetti « Lyon Vallée de la Chimie Vert » e « Zero Emission Valley (ZEV) » meritano qui una menzione speciale, rappresentando due strumenti centrali nella promozione di un percorso di innovazione e metamorfosi verde all’interno del tessuto imprenditoriale insediato nel territorio.

L’obiettivo è quello di incoraggiare l’insediamento di nuove attività cleantech nei poli industriali del territorio e al tempo stesso di promuovere la mobilità a zero emissioni e di accelerare la transizione ecologica e il processo di decarbonizzazione all’interno della Regione.

Uno dei progetti più emblematici in termini di sviluppo nella Regione in materia di cleantech è quello della joint-venture, nota come Symbio, tra le società Feurecia e Michelin.

All’interno del progetto « HiMotive », la joint venture ha deciso di investire 1 miliardo di euro con l’obiettivo di accelerare il processo di industrializzazione e innovazione del territorio. Entro il 2028, infatti, è previsto lo sviluppo di 600.000 sistemi di celle a combustibile e la creazione di 1.000 nuovi posti di lavoro.

———————

COSA PUO’ FARE ALTIOS ITALIA PER LA VOSTRA AZIENDA?

A fronte della centralità che questo settore sta avendo, Altios Italia sta collaborando con l’Agenzia Regionale Auvergne-Rhône-Alpes Entreprises al fine di sostenere le imprese e le industrie italiane in tutte le fasi della loro crescita: creazione, sviluppo, innovazione, internazionalizzazione.

Sono promossi, in questo senso, molteplici finanziamenti e sostegni nei confronti di quelle realtà che decidono di investire il loro sviluppo internazionale nella Regione, le quali si vedranno accompagnate nell’intero processo di insediamento e di ricerca di personale, nonché collegamento con l’ecosistema locale.

———————

Per maggiori informazioni sulla Regione, su possibili investimenti e dislocazioni sul territorio, contattare : g.rossi@altios.com

——————

Sources:

https://invest-in-auvergnerhonealpes.com/